Aybel Textielverf hitanshu-patel-9LgRPixEotk-unsplash

FAQ

 

Posso tingere tendaggi?

Se volete cambiare colore alle vostre tende o semplicemente ravvivarle, potete farlo con la tintura per tessuti. Essendo queste solitamente ingombranti e pesanti vi servirà una grande quantità di colore. Qui di seguito alcuni consigli per evitare delusioni e ottenere buoni risultati.

1. Non tutte le tende possono essere tinte

È possibile che alcune tende contengano poliestere e, se così fosse, questo non può essere tinto. Lo stesso si applica anche al filato usato per fare il tessuto, che a sua volta contiene poliestere.

Da notare inoltre che anche il trattamento con sostanze idrorepellenti durante la produzione può influire negativamente sul risultato finale.

2. Seguite sempre le istruzioni di lavaggio

Ogni indumento che acquistate ha un’etichetta con le istruzioni di lavaggio, questo vale anche per i tendaggi. Consultate questa etichetta per sapere a quanti gradi possono essere lavate e qual è la composizione del tessuto. Fate sempre attenzione alla presenza di poliestere, se le tende sono fatte di questo materiale al 100% di questo materiale non si tingeranno. Se invece è presente solo in percentuale, vi sconsigliamo lo stesso di procedere con la tintura perché il risultato sarà comunque non soddisfacente.

3. Le istruzioni di lavaggio non sono presenti

Tendaggi realizzato a mano o su misura solitamente non riportano etichette e istruzioni di lavaggio. Se non avete idea della composizione del tessuto, testatene prima solo una piccola parte e valutate se è il caso di procedere con la tintura.

4. Fate delle prove

Non rischiate di spendere decine o centinaia di euro per nulla, partite acquistando una bustina di tintura e fate delle prove per accertarvi che il risultato sia assicurato.

Cercate una piccola porzione di tessuto da tagliare, solitamente vicino all’orlo superiore o alle cuciture. Se ci sono delle cuciture in eccesso usate anche quelle, così potete testare la tintura sul filato.

Mettete un po’ di polvere di tintura in un bicchiere e aggiungete acqua calda, fate sciogliere bene. Immergete il pezzettino di stoffa nella soluzione e aspettate una mezz’ora circa. Dopodiché risciacquate bene e osservate come il tessuto ha reagito. Se il risultato è soddisfacente potete procedere ad acquistare il colore che preferite per tingere le vostre tende.

5. Sperimentate con diversi colori

Tessuti come cotone, seta e nylon reagiscono tutti in modo diverso quando tinti. L’importante è tenere sempre in considerazione la base da cui si parte. Usare un giallo tenue su un tessuto nero è diverso che non tingere di nero un tessuto giallo.

Per questo raccomandiamo sempre di provare colori diversi. Provate ad acquistare tinte più scure e più chiare, o create combinazioni tra diversi colori. Non serve essere Picasso, tutto è permesso quando si sperimenta con i colori!

Potete riempire diversi bicchieri con svariati colori e combinazioni. Non serve usare tanto colore, una bustina basterà per 10 diverse porzioni.

Divertitevi e sperimentate, ma assicuratevi di provare prima su vecchi tessuti o indumenti.

6. La temperatura dell’acqua è troppo bassa

La temperatura ideale per tingere i tessuti è di 90°C. I tendaggi solitamente posso essere lavati ad un massimo di 30-40°C e spesso tendono a ritirarsi anche a queste temperature. È difficile ottenere buoni risultati tingendo a basse temperature perché il colore non riesce ad aderire bene alle fibre del tessuto e di conseguenza risultando troppo tenue.

7. Lasciate il tessuto in ammollo per più tempo

Se tingete a basse temperature, tenete un occhio sull’intensità del colore sul tessuto tirandolo fori dal bagno di colore o osservando attraverso l’oblò della lavatrice se l’acqua si presenta dello stesso colore del tessuto.

Se vedete che il tessuto rimane chiaro e fatica a tingersi potete lasciarlo nell’acqua più a lungo, se necessario anche per una notte. La tinta sarà perfetta solo quando il colore del tessuto non cambia più. Se tingente in lavatrice, potete fermarla a metà lavaggio e lasciare in ammollo, assicurandovi che l’acqua nel cestello copra tutto il carico e che venga girato di volta in volta.

Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito web sono impostate su "Consenti i cookie" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetta" di seguito, acconsenti a questo.

Chiude